RESISTENZE PER LO STAMPAGGIO DELLA PLASTICA

Lo stampaggio di materie plastiche è un processo che consente di realizzare componenti in plastica mediante l’utilizzo di uno stampo. Per portare gli stampi alla temperatura idonea al processo, vengono utilizzate resistenze per lo stampaggio della plastica.

Le principali tecniche di stampaggio di materie plastiche sono:

  • Stampaggio a compressione: Processo di lavorazione impiegato per le materie plastiche termoindurenti, e talvolta utilizzato anche per i termoplastici.
    Durante il processo di stampaggio per compressione il polimero, che inizialmente si presenta in forma di polvere o pellet, viene sottoposto ad elevate pressioni, dando così luogo al processo di reticolazione.
  • Stampaggio ad iniezione: E’ la tecnica di lavorazione più usata per produrre in serie oggetti in plastica. Si realizza tramite l’utilizzo di speciali presse (dette presse per iniezione termoplastica), che, grazie a resistenze per lo stampaggio della plastica, fondono i granuli di materia plastica e la iniettano ad alta velocità e ad alta pressione negli stampi. A questo punto il polimero, raffreddandosi, assume la geometria desiderata.
    Lo stampaggio ad iniezione viene utilizzato sia nel caso di materiali termoplastici sia con i termoindurenti.
  • Stampaggio a trasferimento: Il polimero, tramite resistenze per lo stampaggio della plastica, viene portato ad una temperatura tale da renderlo malleabile e al tempo stesso evitando la reticolazione. Quest’ultima verrà svolta in un secondo momento, in uno stampo chiuso in cui la massa rammollita verrà precedentemente trasferita.
  • Termoformatura
  • Termosaldatura
  • Rotostampaggio
  • Schiumatura
  • Stampaggio a sinterizzazione

Per conoscere tutte le resistenze per lo stampaggio della plastica di MDR Marca e ricevere maggiori informazioni contattaci senza impegno.

Contattaci per maggiori informazioni

Nome

Email

Messaggio

Accetto i termini di utilizzo.

Prodotti Correlati